Castello di Limatola, la location del vero Natale!

12249694_974131075963239_4891243393115496853_nChiamarlo “Mercatino” risulta riduttivo. L’evento Cadeaux al Castello è una vera e propria esposizione di capolavori artigianali, frutto della più qualificata maestranza del nostro territorio. Ma non solo… la manifestazione è anche il luogo fisico dove assaporare a pieno l’aria natalizia con tutte le sue emozioni. Sicuramente i più entusiasti visitatori sono i piccoli, i cui volti si illuminano di vera e propria euforia nel momento in cui incontrano Babbo Natale nella sua magica dimora. A lui stanno affidando i loro desideri trascritti in letterine dalla grafia incerta; da lui ricevono oltre che la grande emozione di parlare direttamente con colui che realizzerà le loro piccole pretese natalizie, anche un dolce omaggio. Babbo Natale, infatti, al Castello di Limatola, sta distribuendo ai più piccini le “nutelline”, perchè lui sa benissimo che l’attesa fino a Natale, giorno in cui manterrà le promesse fatte, è ancora lunga ed è quindi necessario renderla il più dolce possibile.

Ma la manifestazione del Castello di Limatola è anche un tuffo nel Medioevo. Anche i meno appassionati di storia, non possono non apprezzare la sezione dedicata agli antichi Mestieri. E’ difficile per chiunque non trovare interessante il lavoro del rilegatore di libri, o del cartaio, o i magnifici monili antichi realizzati dal maestro orafo.

Disseminati tra le antiche mura, cori gospel, gruppi folkloristici, suoni della tradizione natalizia che restituiscono alla mente di ognuno il rifugio nella magica atmosfera, a volte malinconica, dell’evento cattolico più intenso dell’anno.

Grande novità, imperdibile, di questa edizione di Cadeaux al Castello, l’esposizione dei Presepi Napoletani, veri e propri capolavori di architettura realizzata dalle mani di artigiani che si trasmettono questa grande maestria di generazione in generazione.

Visitare tutto questo, è regalarsi qualche ora di emozione, coccolarsi nella magia, farsi trasportare da una dolce malinconia, ma anche tuffarsi a pieno nella storia regalandosi un po’ di cultura.

Lascia un commento